Mobilità culturale, la Fiera all’Ex Manifattura

Organizzata dal C.A.S.M.I. – Comitato delle Associazioni Sarde per la Mobilità Internazionale, si terrà a Cagliari il 26 e 27 ottobre “Connessioni 2018”, Fiera del Volontariato Internazionale e della Mobilità Culturale in Sardegna.
La manifestazione, che sarà ospitata nei locali della Ex Manifattura Tabacchi, è stata presentata questa mattina nella Sala del Retablo del Palazzo Civico di Cagliari. A fare gli onori di casa è stato il Presidente del Consiglio Comunale, Guido Portoghese, affiancato da Benedetta Iannelli, nella duplice veste di Consigliera Comunale e componente del C.A.S.M.I.
Il Comune – ha spiegato Guido Portoghese – è sempre molto sensibile a questi temi e a progetti del genere perché sono delle occasioni di crescita per le comunità locali”. E sulla stessa linea è stato il commento della Consigliera Iannelli che ha aggiunto: “Sono degli esperimenti importanti per la nostra città perché con politiche come queste si possono coinvolgere sempre più soggetto dove spesso i giovani non vedono che ci sono delle opportunità. E in questo modo possiamo anche combattere lo spopolamento della Sardegna perché possiamo mostrare che sia dal punto di vista formativo che lavorativo, qui ci sono le opportunità per crescere”.
Patrocinata dal Comune di Cagliari e dalla Regione Sardegna, “Connessioni 2018” sarà un contenitore fatto di appuntamenti, approfondimenti, work-shop e iniziative completamente gratuite per dare modo a tutti di trovare spunti, idee e progetti che riescano a dar vita a nuove attività.
Presenti alla conferenza stampa, oltre ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, Michele Demonitis che ha parlato a nome del C.A.S.M.I., Enrico Lallai di Assonur, Marina Patteri di Studenti per la città, Giacomo Carta di Giovani delle ACLI e Nicola Chessa di AEGEE Cagliari.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *