Nurachi – The Partners in Crime – Country Music nel Giardino del Museo Peppetto Pau

1 0
Read Time:1 Minute, 38 Second

Il prossimo 19 agosto, con inizio alle ore 21.30, nel Giardino del Museo “Peppetto Pau” di Nurachi, si terrà il quarto appuntamento della 48^ Stagione Concertistica 2022, inserito nella Rassegna “Musica nelle sere d’estate” 2022.

Sul palco saliranno The Partners in Crime, band di musica country americana, composta da: Angelo Castiglione – Voce/Armonica; Simone Di Maggio – Voce/Chitarra; Giacomo Villani – Contrabbasso; Marco Di Lupo – Batteria.

Il concerto è inserito nella 48^ stagione Concertistica 2022 dell’Ente Concerti “Alba Pani Passino” in collaborazione con il Comune di Nurachi. Con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero della Cultura e della Fondazione di Sardegna.

Prezzo dei biglietti: Intero: € 10,00 – Soci e UNDER 18 € 8,00

CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE: wa 338/8727128 – tel. 0783/303966

Biglietteria dalle ore 20.00 al Museo “Peppetto Pau” di Nurachi

Il progetto The Partners In Crime nasce nell’ estate del 2014 grazie all’incontro di due fra i più apprezzati musicisti del panorama della vintage music italiana: Simone Di Maggio, leader della quotata Rock’n’Roll band “The Astrophonix” e considerato uno dei migliori chitarristi europei, ed Angelo Castiglione, leader della “Shame Blues Band”, apprezzato come uno dei più cristallini talenti dell’armonica blues.

La passione per lo stile vintage fortemente influenzata dalla roots music americana degli anni ‘50 e dalle contaminazioni europee della metà dei ’60, ha dato vita a quella che molti hanno già definito una delle band più valide del panorama toscano.

La grande forza della band sta proprio nella naturale unione degli stili musicali da cui provengono i due principali interpreti, e così il rockabilly, il surf e lo swing si intersecano con il jump blues, il soul e il “black” rock’n’roll, creando un irresistibile cocktail ad altissima carica energetica.

Anche l’estetica richiama fortemente l’atmosfera della Chicago del 1956 grazie alla cura per i dettagli posta dai quattro musicisti che uniscono al loro tocco personale, il tipico style di quel periodo.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: