lavoro

Rwm Domusnovas, Femca e Filctem preoccupate per i lavoratori

“Siamo fortemente preoccupati per gli oltre 200 lavoratori della Rwm Italia e le centinaia dell’indotto che rischiano di perdere il lavoro nelle prossime settimane”.  Filctem Cgil e la Femca Cisl regionali e del Sulcis-Iglesiente, nell’esprimere le proprie preoccupazioni, chiedono un intervento urgente della politica per restituire una prospettiva ai lavoratori

Aias, Nieddu (assessore Sanità): “Cerchiamo soluzione per il pagamento diretto degli stipendi”

“Stiamo proseguendo nella ricerca di una soluzione che consenta alla Regione di pagare direttamente gli stipendi dei lavoratori di Aias. Intraprenderemo qualsiasi strada che risulti percorribile e che ci permetta di dare garanzie ai lavoratori.” Così si esprime l’assessore della Sanità Mario Nieddu che aggiunge: “Attraverso i bilanci e le relazioni

Lavoro. L’Assessore Alessandra Zedda inaugura un centro per l’impiego a Bono

Inaugurata oggi a Bono, alla presenza dell’Assessore Alessandra Zedda, la nuova sede dell’Agenzia sarda per le Politiche attive del lavoro (Aspal): sindaci e amministratori locali di Goceano e Logudoro, esprimono a riguardo, grande entusiasmo e soddisfazione. “Con il Centro per l’impiego, la Regione arriva in questo territorio tramite l’Agenzia sarda

Artigianato, cala l’apprendistato e calano le assunzioni a tempo indeterminato

Cala il numero dei sardi under 30 assunti a tempo indeterminato negli ultimi dodici mesi. Il dato, emerso dall’ indagine dell’Ufficio Studi di Confartigianato Sardegna,certifica un passo indietro di questa tipologia di contratto. Quest’anno nell’Isola, le 2.427 nuove assunzioni ( 3,7 su 100) con l’apprendistato sono state circa la metà

Portoscuso, giovedì assemblea dei lavoratori della centrale Enel

Assemblea congiunta di dipendenti diretti e di ditte appaltanti davanti alla centrale Enel di Portoscuso giovedì mattina alle 7.30. Organizzata da Filctem Cgil, FlaeiCisl e Uiltec Uil regionali, l’iniziativa, estesa anche i lavoratori dell’Eurallumina, intende fare il punto della situazione attuale e futuro della centrale e delle attività produttive nel territorio. Dopo la lettera unitaria