Ordine Commercialisti Cagliari, venerdì “La Cassa incontra gli iscritti”

0 0
Read Time:3 Minute, 50 Second

È una platea sempre più rosa quella dei 657 professionisti iscritti alla Cassa Dottori Commercialisti di Cagliari, che rappresentano il 43,3% del totale della Sardegna. Continua, infatti, a crescere la presenza femminile: nel 2021 le dottoresse commercialiste cagliaritane rappresentavano il 35,2% del totale, in aumento di circa mezzo punto percentuale rispetto al 34,8% del 2019 e con un’incidenza decisamente più alta rispetto alla media italiana che si ferma invece al 33,2%. La femminilizzazione della professione è evidente anche a livello regionale dove le quote rosa arrivano al 37,7%.

Sul fronte dell’età, la platea degli iscritti alla Cassa nella provincia di Cagliari è mediamente anziana, con il 13,2% che ha un’età fino a 40 anni e il 45,8% che ha fino a 50 anni: percentuali decisamente inferiori rispetto a quanto si registra a livello regionale (17,2% fino a 40 anni e 54,8% fino a 50 anni) e nazionale (rispettivamente pari al 21,9% e al 52,5%).

A favore degli iscritti cagliaritani la Cassa Dottori Commercialisti nel 2021 ha erogato contributi di assistenza ordinaria per un totale 167.281 euro, il 72,6% del quale è stato destinato al “welfare familiare”, ovvero all’erogazione di indennità di maternità, contributo a sostegno della maternità e sostegno per orfani e familiari con disabilità, mentre 18mila e 500 euro sono stati destinati a borse di studio per i professionisti e i loro figli.

Andando ad analizzare i redditi medi, è evidente un netto miglioramento nell’ultimo biennio che ha visto i dottori commercialisti cagliaritani registrare nel 2021 un +4,9% nel reddito medio (passato da poco più di 50mila euro nel 2020 agli attuali 52.504 euro) e un +3,3% nel volume d’affari (da 82mila e 371 euro a 85mila euro). Un incremento decisamente superiore al seppur buon andamento a livello regionale (+3,2% nel reddito e +1,1% nel volume d’affari medi) e nazionale (+1,9% per il reddito e +1,6% per il volume d’affari medi), nonostante i redditi rimangano ampiamente al di sotto della media italiana del 22,8% per il reddito medio e del 29,2% rispetto al volume d’affari.

A fronte di questo rimane ancora elevato il gender pay gap, con le dottoresse commercialiste cagliaritane che registrano redditi e volumi d’affari inferiori rispettivamente del 33% e del 38,7% rispetto a quelli dei loro colleghi. Un divario ancora importante anche se decisamente inferiore a quello che si registra a livello nazionale dove redditi e volumi d’affari delle professioniste sono mediamente inferiori rispettivamente del 45,5% e del 50,8% a quelli dei dottori commercialisti.

“Contribuire al superamento dei divari e alla crescita professionale degli iscritti – spiega il presidente di Cassa Dottori Commercialisti, Stefano Distilli – sono tra gli obiettivi principali che come Cassa ci siamo dati, per il quale stiamo mettendo in campo iniziative di welfare strategico in grado di sostenere lo sviluppo delle loro carriere in tutte le diverse fasi”.

Alle borse di studio che storicamente ogni anno vengono bandite dalla Cassa per gli associati e i loro familiari si aggiungono infatti altre iniziative di welfare strategico per le quali Cassa Dottori Commercialisti ha stanziato per il 2022 complessivamente 5,5 milioni di euro. Tra questi, i bandi a supporto della professione che prevedono contributi per sostenere gli iscritti nell’avvio dei loro studi, per l’acquisto o leasing di beni strumentali, o quelli per supportare le aggregazioni tra professionisti e per la sottoscrizione di finanziamenti a supporto dell’attività, fino ai contributi per la formazione specialistica e l’acquisizione di nuove competenze.

“Senza dimenticare – prosegue il presidente Distilli – il contributo introdotto più di recente per la frequenza di asili nido e scuole d’infanzia dei figli di dottori e dottoresse commercialiste che possono così contare su uno strumento in più a supporto della conciliazione professione – famiglia”.

Le strategie e le prospettive future della Cassa Dottori Commercialisti e gli interventi previdenziali ed assistenziali a favore dei professionisti cagliaritani saranno al centro del convegno “La Cassa incontra gli iscritti” che l’Ordine di Cagliari organizza venerdì 24 giugno dalle 16 alle 19 presso l’hotel Holiday Inn, in via Umberto Ticca, 23 a Cagliari.

All’incontro che dà diritto a n° 3 crediti formativi obbligatori parteciperanno Stefano Distilli, presidente Cassa Dottori Commercialisti (CDC), Alberto Vacca, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Cagliari, insieme al vicepresidente di CDC, Michele Pirotta, al presidente UGDCEC di Cagliari, Massimo Lai e ai delegati della Cassa Dottori Commercialisti per la provincia di Cagliari, Filppo Conti e Carlo Sedda.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: